S.Michele Arcangelo (tavola 29,5 x 40)

S.Michele Arcangelo (tavola 29,5 x 40)

L’arcangelo Michele è il condottiero delle schiere celesti che lotta contro le forze del male e pesa le anime con la bilancia. Il suo nome significa “Chi è come Dio?”. In mano tiene un lungo bastone che è la bacchetta degli ostiari, di coloro cioè che avevano il compito di custodire il luogo sacro. Le sue vesti sono nobiliari poiché appartiene all’esercito celeste.

L’arcangelo è l’espressione della disponibilità e della prontezza al volere divino: la linea arrotondata del capo, delle spalle, delle ali, la direzione dello sguardo, il gesto della mano destra, tutto concorre in questa figura ad evidenziare il valore del servizio a Dio, la sottomissione e la supplica che sembrano costituire il nucleo essenziale della personalità dell’angelo.

Le ali sono il primo attributo dell’angelo .Nella mano sinistra S. Michele tiene un globo , la sfera del mondo con il monogramma di Cristo (iniziali del Cristo che è colui che domina sul mondo).

A volte S. Michele tiene in mano una lancia che è sempre in posizione verticale perché simbolo del congiungimento tra cielo e terra. Non fa mai pensare ad un’azione cruenta sul male, ma piuttosto ad un controllo capace di separare il bene dal male. E’ anche simbolo di guarigione dal male viene spesso anche invocato per la buona morte.